"A casa non s'arriva mai, ma dove confluiscono vie amiche, il mondo per un istante sembra casa nostra" (H.Hesse)

lunedì 9 febbraio 2015

#38 Crespelle di grano saraceno con radicchio, prosciutto e besciamella vegetale – Per StagioniAMO! di Febbraio


Io le crespelle, prima d’ora, non le avevo mai fatte.
E forse nemmeno mai mangiate, a pensarci bene.
Mi davano l’idea di inconsistenza. Che non ne valesse nemmeno la pena, insomma.
Avere in sorte il primo di StagioniAMO! mi ha dato l’occasione di provare.
E toccare con mano una realtà del tutto diversa.
L’intento era semplicemente quello di non fare la solita pasta, il solito riso.
Ed è così che mi si è aperto un mondo.
Sarà stato il grano saraceno.
Sarà stato l’entusiasmo per l’ottima riuscita.
L’aver provato con mano che in fondo ci vuole poco e la resa, anche scenografica, è assicurata.
Sta di fatto che io ho iniziato ad amare le crespelle.
E a volerne sperimentare ogni variante e possibilità.
Stavolta è toccato al radicchio, ingrediente principe di questo mese.
E senza nemmeno addentrarmi nella questione delle sue infinite varietà (tutte Igp) di forme, colori e caratteristiche, ho giocato facile utilizzando quello che più facilmente da queste parti si trova sui banchi del mercato: il Radicchio di Chioggia con le sue belle sfere rosse, bianche e rosa.
E già così è stato un tripudio di gusto e bontà.
Provatele e ce lo sapremo ridire!



@@@@@@@@@@@

Altra grande scoperta fatta realizzando questa ricetta è stata quella della besciamella vegetale, che da tanto desideravo provare.
L'avevo vista svariate volte da lei (che in fatto di ricette semplici ma sempre sfiziose è maestra), fatta con il latte o con il brodo, e ogni volta me ne innamoravo un po' di più. 
Ho impiegato diverso tempo per decidermi a provarla, come è nelle mie abitudini, ma ora che la conosco di certo non la lascio più: è buonissima, non ha nulla da invidiare a quella fatta con il burro e ha convinto ed entusiasmato perfino un estimatore di lasagne e cannelloni preparati secondo la tradizione (quindi con  besciamella classica, a base di burro) come l'amato bene! 

Ingredienti (per circa 10 crespelle/2 persone)

Per le crespelle
65 gr di farina di grano saraceno
65 gr di farina 00
1 uovo
½ cucchiaino di sale
250 ml di latte (circa)


Per il ripieno
1 pallotta di radicchio
1 scalogno
6-7 fette di prosciutto crudo
2 dita di vino rosso
Olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe


Per la besciamella
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla
50 gr di olio extravergine d’oliva
50 gr di farina
½ litro d’acqua
Sale grosso
Noce moscata


Inoltre
Granella di nocciole
2 cucchiai di parmigiano



Procedimento
Preparare innanzitutto la pastella per le crespelle che dovrà riposare in frigo per circa 20 minuti.
Disporre le due farine in una ciotola con il sale e aggiungere l’uovo sbattendolo leggermente. Unire gradualmente anche il latte continuando a mescolare con una frusta finché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati e tenendo conto che il latte potrebbe non servire tutto: la consistenza della pastella dovrà essere né troppo densa né troppo liquida. Coprire con pellicola e riporre in frigo.


Passare al ripieno tagliando il radicchio a metà e poi ancora a striscioline. Lavarlo e scolarlo bene. Far imbiondire lo scalogno in una larga padella con poco olio, unire il radicchio. Salare (con moderazione, considerando al presenza del prosciutto), pepare e, dopo qualche minuto, sfumare con il vino, quindi aggiungere il prosciutto tagliato a striscioline e far saltare il tutto a fuoco sostenuto Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.

Preparare la besciamella predisponendo un brodo vegetale con le verdure, l’acqua e un pizzico di sale grosso. Amalgamare farina e olio in un pentolino con una frusta. Aggiungere gradualmente il brodo filtrato, continuando a mescolare. Cuocere su fiamma bassa per una decina di minuti sempre mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi. Togliere dal fuoco, profumare con una generosa grattugiata di noce moscata, aggiustare eventualmente di sale e coprire con pellicola.

Preparare le crespelle: scaldare un goccio di olio in un padellino piccolo, unire un mestolo di pastella facendo roteare il padellino per ricoprirne tutta la superficie e cuocere finché inizierà a rapprendersi. Girare la crespella e terminare al cottura anche sull’altro lato.

Proseguire così fino a  esaurimento della pastella avendo tre accortezze:
-         impilare a mano a mano le crespelle pronte intervallandole con un quadrato di carta forno
-         mescolare spesso la pastella prima di prelevarla dalla ciotola perché la farina di grano saraceno, più pesante, tenderà a depositarsi sul fondo.
-         ungere il padellino ogni 2-3 crespelle


Assemblaggio: avendo tutti gli ingredienti pronti, scegliere una teglia e disporre sul fondo un mestolo di besciamella. Prendere le crespelle e disporre al centro un po’ di ripieno; arrotolarle a mo di cannellone e disporle affiancate nella teglia.


Ricoprire di besciamella, spolverizzare con la granella di nocciole e il parmigiano e passare in forno a 180° per una decina di minuti più altri 5 in funzione grill.


16 commenti:

  1. E vai anche il primo è a tavola!!!
    Idem come te non mi sono mai cimentatata a fare le crespelle...ecco diciamo che tutto quello che richiede una preparazione più lunga gli giro alla larga!!!
    Buone ripiene di radicchio!!!
    un kiss bellezza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di solito anche io rifuggo dalle cose complicate, ma stavolta la curiosità è stata più forte di tutto!!! che poi ti dicò: il fatto che si possano fare anche il giorno prima e conservare in frigo mi fa pensare che possano tornare utili, come idea per una cena o un pranzo senza troppi sbattimenti ...ti saprò ridire!!
      Tanti baciotti a te e al cucciolo<3

      Elimina
  2. Che bontà.. vera coccola queste crespelle! ...amo la farina di grano saraceno e pure le crespelle!
    anche io faccio la besciamella veg con brodo vegetale e olio... è deliziosa vero?!
    bacissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. annaggia terry, è che non ti conosco da tanto e molte tue ricette me le sono perse...ma dovevo immaginarlo che anche da te avrtei trovato una besciamella simile: sì, è deliziosa, proprio vero! penso che non la abbandonerò più. anche perchè finora tante ricette le scartavo a priori proprio per la presenza della besciamella classica che non mi piace tanto oltre al fatto di esere pesante.
      bacissimi a te, non vedo l'ora di scoprire il dolce!!!!!

      Elimina
  3. Io invece le faccio spesso.. e le uso al posto della lasagna o dei cannelloni.. Mi piace il mix di farine.. e il ripieno!!! baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ecco che ci ho fatto con la tua besciamella vegetale, cara mia!
      e visto che pure crespelle, ti dirò: sono state proprio una bella scoperta, vengo a sbirciare qualche altra idea da te allora!!
      Tanti bacioni, buona giornata

      Elimina
  4. Meine liebe, le crespelle, crepes, palatschinken, omlett come le chiamiamo a Trieste (non omelette confeture) è un must. Con farina di grano saraceno fai i famosi blinis che sono come le crespelle solo che hanno in aggiunta il lievito e si mangiano con il salmone affumicato o quello che vuoi.
    Quando non so cos'altro fare, farina -latte-uovo e via le crespelle ripiene con quello che ho a casa.
    Ottimo piatto brava prendo nota questo ripieno. Un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella mia, mi hai fatto ricordare uan cosa bellissima: non è vero allora che non avevo mai mangiato le crespelle!!! La palatschinken, in versione dolce, con liquore cosparso sopra e servita flambè, l'ho assaggiata a budapest e ricordo che era stata estasi pura!!! Meravigliosa, buonissima, l'ho ripresa anche una seconda volta, durante i giorni in cui sono stata lì. Non mi ricordo esattamente cosa ci fosse dentro, dovrei andarmi a rileggere il racconto di viaggio, sicuramente l'ho citata!!
      Vedi^? questo particolare me lo ero dimenticata, allora pure quella era una crespella, grazie!!!!
      Tanti bacioni, ti abbraccio buon fine settimana a te (visto che ormai la settimana è quasi al termine....e meno male!!)

      Elimina
  5. Un vero sogno ad occhi aperti questa ricetta..adoro ogni singolo ingredienti ed abbinati insieme devono essere una vera esplosione di gusto..complimenti cara, 6 stata eccezionale ^_^
    Ne approfitto per augurarti un buon inizio settimana :-)
    ps: mi raccomando pensa a 2 ricette toscane che ti voglio al mio contest ^_*
    http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2015/01/la-mia-toscana-un-nuovo-contest-tutto.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gulp!! oddio che ansia mi mette il tuo contest consuè!!!!! Certo che parteciperò (anzi devo ancora prelevare il banner....che scellerata che sono!!) però di toscano....che te cucino?!
      devo studiare, chiedere lumi, pensare, pensare.......
      intanto ti mando un bacione grandissimo!!
      e l'augurio di una splendida giornata<3

      Elimina
  6. una gran bella ricetta è molto buono ottima la scelta del grano saraceno per la crespella e il radicchio per il ripieno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie carmine, sono contenta che ti piaccia!
      buona giornata!!

      Elimina
  7. che pazienza che c'hai... come me, che te sto ancora ad aspetta' in Prati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aò te possino, ma chi te riconosceva così?! mo me cambi pure nome (ma è stato giusto un attimo...poi ho intuito quasi subito, sei inconfondibile - ed è un complimento!)
      Ti pensavo giusto l'altro giorno: "starà ancora lì a rimuginà o se sarà disincagliata?"
      ...felice di rileggerti!!
      quanto al resto...zitta va...che a breve c'ho pure il trasloco. ma la pazienza è la virtù dei forti!
      daje, esci dal bozzolo, scrivi!!!
      <3 buona giornata<3

      Elimina
  8. di questa ricetta mi piace tutto, le crespelle anzitutto che non ho mai fatto, il ripieno e la besciamella...anche se io amo quella classica.

    RispondiElimina

Grazie della visita, lascia un segno del tuo passaggio, sarò felice di risponderti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...