"A casa non s'arriva mai, ma dove confluiscono vie amiche, il mondo per un istante sembra casa nostra" (H.Hesse)

mercoledì 24 giugno 2015

Riconnessa - Basmati con melanzane grigliate, rucola e feta


Astinenza forzata dal web.
Guasti, sviste, connessioni assenti.
E conseguente vuoto cosmico: mancanza di questo spazio, dello smanettamento, dello stare affacciati a questa finestra virtuale e non sapere cosa succede nel mondo.
Nel frattempo, la vita va avanti.
Tanto per cominciare, l'impossibilità di portarmi appresso il tablet dal quale di solito non mi separo nemmeno per andare in bagno, mi ha permesso di riprendere finalmente in mano un libro iniziato prima ancora del trasloco, cioè 3 mesi fa, e poi abbandonato lì, insieme a tutte le sue 400 pagine residue.
Che non mi andava per niente, intendiamoci  (a cominciare dal fatto che nella borsa pesa parecchio) e che invece ho divorato nel giro di un paio di notti, ritrovando subito il filo, che pensavo perduto per sempre.
Poi ho potuto osservare, nel percorso che faccio per andare al lavoro, tutte le facce che solitamente prendono il mio stesso treno, la stessa metro, negli stessi orari ( cioè col fresco dell' ora di pranzo) e con le stesse abitudini e piccole manie, e appurare così che non tutte sono rassicuranti.
Ma molte altre sì, e comunque fare il punto della situazione anziché viaggiare come una valigia
(questo nel tempo in cui non ho sonoramente ronfato accasciandomi sul sedile per la stanchezza o il caldo o tutte e due insieme).
Qualche ora al mare, fra un temporale e una folata di vento siberiano, perché le giornate calde e soleggiate, adatte alla spiaggia, capitano solo quando si lavora, che vi credete?
Prima cena in giardino, prima sperimentazione effettiva degli spazi di questa nuova casetta.
Decisamente più ampi del balconcino di quella vecchia, non c'è che dire.

Nel giardino si sta anche in 10, volendo anche di più, e tutti comodamente seduti, come l'amato bene comanda, che lui è l'osteggiatore a oltranza delle cene a buffet.
(e pur di schivarle è disposto ad assumersi l'onere di lavaggi di stoviglie infinite, almeno questo).
Nella cucina si soffre sempre un po' la mancanza di piani d'appoggio, ma anche lì la situazione è migliore e basta frenare con decisione la sollecitudine di volontari pronti a sparecchiare e ammucchiare disordinatamente piatti e bicchieri nel lavandino o in bilico sulla colonna del forno per sopravvivere con un certo agio.
Prime raccolte di frutti e gran soddisfazione mangereccia, per quanto parca considerato che il raccolto totale è stato di ben....
16 albicocche e 3 kumquat.



Ma si può sempre migliorare ( e il melograno promette bene)
Per il resto:
Poche notizie, a parte che ci si trascina stancamente verso  l'agognato mese di agosto e che continuo imperterrita a sfornare biscotti.
Mica insalate e sorbetti.
Ma per fortuna ogni tanto rinsavisco e per rinfrescarmi un po' griglio melanzane.



@@@@@@@@@@@@

Ingredienti (per due)
1 tazza di riso basmati 
2 tazze d'acqua
2 foglie di alloro
1 piccolo scalogno
5-6 chiodi di garofano
100 gr di formaggio feta
1 melanzana viola 
1 mazzetto di rucola
Origano
Peperoncino
Sale
Olio evo

Procedimento
Per prima cosa cuocere il riso, mettendo in un pentolino l'acqua con le due foglie di alloro e un pizzico di sale. Steccare lo scalogno con i chiodi di garofano e metterlo in un altro tegame con poco olio. Farlo scaldare leggermente quindi aggiungere il riso facendolo tostare un po'. Quando i chicchi saranno trasparenti aggiungere l'acqua calda, coprire e lasciare su fiamma bassissima per 10 minuti. Al termine rovesciare il riso in una insalatiera per farlo freddare, eliminare lo scalogno e lalloro e sgranare i chicchi con una forchetta.
Passare ora alla melanzana: tagliarla a fette non troppo sottili e metterle a grigliare su una piastra precedentemente riscaldata. A mano a mano che saranno pronte, condirle con un buon olio evo, dell'origano di montagna, poco sale e peperoncino in polvere.
Quando tutto sarà intiepidito, tagliare le melanzane a striscioline e unirle al riso. Completare con la feta sbriciolata, la rucola spezzettata con le mani e un giro di olio. 

16 commenti:

  1. Ma che bellissimo spazio esterno!!!!!!!! Benone per quando verrò a trovarti per un cffè.. non avrai scuse su dove dovremo sorseggiarlo!!!! Son contenta sei tornata on line.. io senza pc non lo so mica quanto resisterei! hihihih... Mi piace anche l'idea del risotto.. così bello estivo e con la feta che tanto amo.. .-* un baciottone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello cla è che io avevo fuori uso non solo il PC fisso, pure il tablet: black out totale!! Adesso sono parzialmente riconnessa....incrociano le dita!! Ti aspetto per il caffè!!!!!
      Grazie un bacioone,buona giornata

      Elimina
  2. Bentornataaaa :-) Amo vivere gli spazi esterni in questa stagione e il tuo è di tutto rispetto :-)
    Golosissima proposta :-)
    Buona serata e a presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici: io starei sempre fuori!! E ancora più del giardino adoro la veranda. Baciotti consu!

      Elimina
  3. Ciaoooo!!!! quanto tempo!!! Hai cambiato casa? Sembra bellissima!!! Bello avere un giardino e qualche alberello!! Io mi sono messa a coltivare carote e fagiolini sul balcone! E ci ho messo pure i piselli! Bello il tuo piatto, anche da me ultimamente rucola e feta vanno per la maggiore! Un bacio e ben ritrovata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao!!! Vero: non ci leggiamo da tantissimo!!! Si,cambiato casa da poco.che bello l orto sul balcone: bravissima!!! Io quest anno niente perché fra trasloco e sistemazioni non ne ho avuto il tempo,ma creare un piccolo orto è il mio sogno...vedremo più avanti.
      Bacioni buona giornata

      Elimina
  4. Ma che meraviglia!!!! Hai un giardinetto, che favola!!!! Mi piacerebbe da morire avere un fazzoletto di terra davanti casa, ma visti i prezzi proibitivi, il minicondominio tranquillissimo in cui vivo, i due balconi e tutto il bosco che mi circonda me ne sto zitta e tranquillina e magari replico la tua ricetta (che è strepitosa) per gustarmela sul terrazzo!
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh cara mia non è da tutti abitare in un posto che ha un bosco tutto intorno: deve essere bellissimo!!! Grazie Tatiana tanti baci( presto inizio il libro della noce moscata...e ti saprò dire!!)

      Elimina
  5. bentornata e doppi complimenti:per il giardino generoso che hai,invidia sana la mia e per questo delizioso piatto visto che sono cresciuta,grazie alla mia nonna materna che era greca,a feta e pomodoro...bacini :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una crescita sanissima allora: feta e pomodori è un piatto buonissimo!!
      Grazie tina bacioni!

      Elimina
  6. guarda che di tanto in tanto stare senza connessione è un bene, ci si riposa!! Che bello il tuo spazio in giardino ma strepitosi i tuoi frutti!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai proprio ragione silvia: non è male ogni tanto staccare del tutto!!

      Grazie, tanti baci!

      Elimina
  7. ma che bella la nuova casetta, che soddisfazione poter mangiare fuori e raccogliere frutti dal proprio albero, ci voleva proprio. Buono il riso perfetto per questo periodo e la mia voglia di feta. Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a bella mia!! Vero, ci voleva proprio!
      Ti mando baci a profusione

      Elimina

Grazie della visita, lascia un segno del tuo passaggio, sarò felice di risponderti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...