"A casa non s'arriva mai, ma dove confluiscono vie amiche, il mondo per un istante sembra casa nostra" (H.Hesse)

martedì 12 aprile 2016

Iniziative - Biscotti di riso al limone


Oggi ho voluto dare alla pizza un tocco di colore e anche un sapore diverso!
In effetti mentre rimuovo il plaid dalla teglia per condirla e infornarla intravedo, sotto la pellicola, tanti puntini verdognoli che ne decorano la superficie.
Tremo all’idea di sapere con cosa abbia deciso di arricchirla.
Ma non era già tanto buona così? – azzardo come se si potesse tornare indietro a quella mattina in cui ha impastato e non fossero invece già quasi le 9 di sera e io stessi per infornarla.
Dai prova a indovinare cosa ci ho messo! – prosegue l’amato bene tutto baldanzoso e soprattutto molto fiero.
Non è che per farlo debba esaminare tutto lo scibile delle erbe commestibili dal momento che in giardino abbiamo solo rosmarino, salvia e alloro, mentre della menta sono rimaste poche tracce che lui, ne sono certa, ignora perfino.
Beh in realtà ci sarebbe anche tutto l’armamentario dei 30 barattolini  di spezie varie, ma i puntini sulla pizza sono verde brillante quindi escludo erbe secche.
Ma tanto non resiste:
Vabbè dai te lo dico: salvia! Che poi ho scelto all’ultimo, eh? In realtà sono stato tentato di mettere il timo limone ma poi l’ho annusato e mi è parso troppo forte come aroma.
Ripenso all’unica piantina di timo-limone comprata 4-5 anni fa e quasi subito stramazzata sotto i colpi del mio infallibile pollice verde.
Scusa, ma dove hai visto il timo limone?
Come dove? Tutto quel cespuglio sotto il muretto, pieno di fiori rosa che profuma tantissimo.
Il geranio odoroso, signori.
Che profuma di citronella e che io ho piantato come antizanzare.
(Ma se qualcuno ne conosce un possibile utilizzo in cucina parli ora, che può essere che involontariamente si sia scoperta una cosa nuova)



@@@@@@@@@


Fragranti e meravigliosamente profumati di limone. Una parte li ho lasciati così, alcuni li ho schiacciati e guarniti con fettine sottili di limone spolverizzate di zucchero di canna, copiando l’idea da una ricetta di biscotti veg. Non saprei dire quale sia il più buono!

Ingredienti (per circa 20 biscotti)
250 gr di farina di riso
50 gr di fecola di patate
100 ml di olio di girasole
80 gr di zucchero di canna
1 uovo
1 cucchiaino colmo di lievito
buccia e succo di un piccolo limone
1 pizzico di sale


Procedimento
Preriscaldare il forno a 180° e ricoprire una teglia di carta forno.
Setacciare le farine insieme al lievito.
Rompere l’uovo in una ciotola. Unire l’olio, lo zucchero, il sale, il succo e la buccia grattugiata del limone. Incorporare poco alla volta la farina mescolando fino a ottenere un composto lavorabile con le mani.
Staccare piccole porzioni di impasto, formare delle palline e disporle sulla teglia.
Eventualmente schiacciarle e ricoprirle con fettine sottili di limone da spolverizzare con un cucchiaino di zucchero di canna.
Cuocere per circa 20 minuti o fino a quando avranno assunto un bel colore dorato.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta L orto del bambino intollerante dei blog Senza è buono e Una tavola in tavola- Il mondo di Ortolandia per la categoria Senza glutine



23 commenti:

  1. ahahahahahahahah ahahahahahaha o mamma miaaaa ahahahahahah io son più fortunata di te allora.. Riccardo mai si sognrebbe di aggiungere qualcosa ad una mia preparazione senza chiedere.. sa che me lo magno!!!!! Ottimi invece sti biscottini... :-*** smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema cla è che la preparazione era sua: il pizzaiolo di cvasa è lui solo nche di solito non sperimenta, sabato invece gli era presa così!
      No, le mie di preparazioni non le tocca, non ci si avvicina nemmeno. Anche lui è stato adeguatamnte addestrato a questo ( oddio se me sente..ahahaha!!)
      Baci a te, buona giornata!!

      Elimina
  2. Eccomi! del geranio odoroso, che io sappia, si usa l'olio essenziale, ma non ho mai sentito di un suo uso in cucina. Una cosa posso dirti: per fortuna - nel caso il cuoco sperimentatore lo avesse usato - non è tossico!!
    Ma parliamo invece di questi biscotti. Ti racconto un fattarello, che so che ti piacciono. Devi sapere che da un po' più di un mese sto seguendo un piano alimentare per il riequilibrio di energie/nutrienti/peso (e ho perso allegramente già 4,5 kg!), piano dal quale sono, per ora, esclusi i latticini. Pur usando a colazione i buonissimi biscotti da inzuppo di Miciapallina, a me piace cambiare ogni tanto, e ieri mi sono messa alla ricerca di una ricetta alternativa. Ne ho trovata una che sembrava fosse buona... SEMBRAVA! una schifezza tale non l'avevo mai fatta. Stamattina a colazione, per la delusione e la rabbia di aver sprecato 4 uova delle mie bellissime galline, ho deciso che a loro li avrei dati e ho cominciato a sminuzzarli con un coltellaccio... tagliando anche il polpastrello del mio pollice sinistro! Ora, tutto 'sto sproloquio per dirti: se tu avessi pubblicato questa ricetta solo un giorno prima, io non avrei sprecato le mie preziose uova e avrei il pollice sano... ahahahaha vabbè... recupererò facendoli più avanti, che per me vanno proprio bene!!! tanti baci ^_^

    RispondiElimina
  3. Mannaggia Vale!! Oltre al danno pure la beffa, accidenti! Ma hai ragione: che rabbia sprecare ingredienti ( uova di galline felici ancor di piu!) e tempo per preparare una cosa che poi, palesememte e inevitabilmemte, non riesce!
    Comunque oltre a questi biscotti potresti provare questi altri:

    http://pizzafichiezighini.blogspot.it/2015/10/compagni-di-merende-pasticcini-di-riso.html

    I miei preferiti in assoluto, che puoi aromatizzare come ti pare. Io di solito li faccio misti: impasto unico che poi divido e in una parte metto un po' di cocco rapé. In un' altra cereali, in un' altra ancora mandorle tritate. Prova e sappimi dire!
    Invece io dove trovo la ricetta dei biscotti da inzuppo che fai tu? Mi interessa!!
    Quanto al geranio, grazie della rassicurazione che ovviamente terrò per me!
    Tanti baci anche alla gnoma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luna la ricetta è qui http://mareterramare.blogspot.it/2012/11/nella-nostra-cucina-i-biscottoni-da.html; rispetto a questa versione io ora ho fatto ulteriori cambiamenti: il latte è sostituito con latte di riso, o di avena o di riso e cocco (secondo quello che ho disponibile già aperto) e a volte sostituisco un parte della farina con un poco di cacao, per renderli più golosi; in questa variante hanno un aspetto che somiglia a... ahahaha Sara li chiama, uh... non so se lo posso dire così pubblicamente, te lo dico in pvt sulla chat di FB, ai lettori del tuo blog lascio che lavori l'immaginazione! baciiii

      Elimina
    2. Beh! Considerato il nomignolo affibbiato da Sara, direi menomale che tanto non posso mangiare il cacao! Che tipa la gnoma!! Grazie della ricetta vale, proprio ieri ho comprato l ammoniaca per dolci e domani mi cimenteró! Un bacione grandissimo.

      Elimina
    3. A proposito del tuo divieto per il cacao, volevo chiederti una cosa (ci penso sempre e poi mi dimentico): hai mai provato la farina di carrube? io ne sono incuriosita da quando ho visto un film dove la protagonista faceva la pasta fresca usando appunto anche la farina di carrube. Pare sia un succedaneo del cacao, ma non ho ancora mai provato ad usarla. Tu?

      Elimina
    4. Non ho mai provato a usarla, però per Pasqua l amato bene mi aveva regalato una simile colomba veg fatta con farina di carrube che mi ha proprio conquistata: era buonissima! Ecco mi hai dato una bellissima idea: la variante potrei farla aggiungendo anziché cacao un po' di questa farina! A proposito: li ho fatti ieri pomeriggio( come vedrai su FB)!!!! Buonissimi, ma forse li ho fatti un po' troppo grandi mi sono venuti degli sfilatini!! L odore dell ammoniaca è scomparso del tutto solo una volta raffreddati completamente...avevo un' ansia! Ma che buoni!!! Ora vado a farci colazione! Grazie vale!!!

      Elimina
  4. Ma la cucina è questa, è sperimentazione anche! :-D
    Io già apprezzerei tutto il lavoro fatto. Alla fine l'istinto vince sempre :-D
    Belli in entrambe le versioni :-)

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabié menomale che all omonimo tuo l istinto non ha detto di impastare la pizza chessó, con le foglie dell'oleandro! che va bene la sperimemtazione, ma il mio consorte é pericoloso!!

      Grazie buon weekend!

      Elimina
  5. ahahah...devi essere felice di essere ancora viva e non avvelenata da qualche creatività culinaria dell'amato bene :-P Che io sappia il geraneo non è commestibile ma chissà...
    Splendidi i tuoi biscottini, al riso è tanto che non li faccio e con quel bel limone sopra sono davvero deliziosi ^_^ Complimenti e felice serata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco sì, infatti ringrazio il cielo se non altro di essere ancora qua a scrivere! Io ho scoperto di adorare i biscotti al riso: mi piacciono tantissimo!
      Grazie consu felice fine settimana a te e tanti baci

      Elimina
  6. non riesco a smettere di ridere!!!!ma hai un marito troppo simpatico...peccato per la pizza...ma che ridere ....fortuna che ci sei tu che sei bravissima è prepari sempre qualcosa di buono!!!un bacione grande...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simpatico dici, eh?
      Mah!! Grazie mammalorita bacioni grandi a te.

      Elimina
  7. Pure la pizza prepara quest'uomo da sposare. Il mio nemmeno un uovo sodo ultimamente !!!!! Comunque i tuoi deliziosi biscotti sono proprio per me , nulla di più buono e sano per colazione. Tanti baci Luna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, aspetta chiariamoci Lisetta: il mio prerpara SOLO la pizza. Nulla di più!
      E prende pure troppe iniziative per condirla se è per quello!
      Tanti baci a te bella mia<3

      Elimina
  8. Adoro i biscotti al limone <3 e sono certa che i bimbi intolleranti apprezzerebbero molto, anzi li divorerebbero! Grazie carissima per aver partecipato alla mia iniziativa! Un abbraccio grande grande!

    RispondiElimina
  9. Questi biscotti devono essere buonissimi, soprattutto quelli con le fettine sopra... io adoro il limone in tutte le sue forme e come sempre mi hai dato un'idea fantastica... grazie!! Buon weekend cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci hai visto lungo mia cara: quelli con le fettine sopra sono super golosi perchè rimangono morbidi e quasi...cremosi sotto nella parte sotto la fetta! Fammi sapere se li provi!!
      Grazie a te tanti baci buona giornata

      Elimina
  10. Carissima sono molto buoni ma non potrei mai farli. Maritozzo mio è strano forte....se faccio un minestrone di verdura dice favoloso però preferisce quello in scatole dice ha un un sapore ....si di liquido conservate e poi biscotti..nooooo dice io non mangio biscotti però si compra quelli a base di riso ... lo posso uccidere :D :D nonostante i suoi ormai vicinissimi 79 non lo cambi su certe cose. Dice si è meglio quello che fai tu ma quello in scatola....lasciamo perdere :D :D Penso che li farò per me hanno poco zucchero che posso anche diminuire e con il limone mi attirano molto. Preso e copiato ciaoo e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha grande maritozzo! Bello lui. Eh no, come fai a cambiarlo, edvige? Conviene tenerseli così sti mariti. Però dai i biscottini falli anche solo per te: certo che puoi diminuire lo zucchero, lo faccio sempre anche io leggendo le ricette, specialmente se devo preparare qualcosa che poi mangerà anche mia mamma che è diabetica come te. Calcolo sempre almeno una ventina di grammi in meno ed è il minimo sindacale. se ti piace il limone devi assolutamente provarli!!
      Sei troppo forte edvige. ti mando tanti baci, a te e anche a maritozzo (salutamelo tanto!)

      Elimina

Grazie della visita, lascia un segno del tuo passaggio, sarò felice di risponderti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...